IGT CABERNET SAUVIGNON


 

Cabernet annata

 

Annata:  

 


bottiglia

Capacità di invecchiamento:

lungo periodo, 8/10 anni

027503-glossy-black-icon-culture-world1

 

Zona di produzione:Montenero d’Orcia Loc.Lombardaio
Quantità prodotta: 1000 bottiglie

thumbs_056913-glossy-black-icon-food-beverage-food-grapes1

 

Uvaggio: Cabernet Sauvignon al 100%


 

 

 

term

Alcol:14.5% vol

Zuccheri:(g/l) < 1.00

Acidità totale: mg/l 5.4

terreno

Sistema di impianto: Cordone speronato
HA vigneto:
0.30
Altitudine dei vigneti: 330 metri slm

Densità di impianto: 4500 viti per ettaro
Terreno: Tufesco con presenza di scheletro
Produzione per HA: 60 q.li
Vendemmia:
a mano nell’ultima settimana di settembre


vinificazione

 

Vinificazione:

fermentazione in vasche aperte

cavatappi

Note di degustazione

Colore: Rubino intenso

Profumo: Fruttato e inebriante con la presenza di legni di rovere che lo rendono suadente

Gusto:Particolare, speziato con note di legno


 
botte Affinamento:

in barriques di rovere da 225 l. per circa 12 mesi e in bottiglia per altri 6

056940-glossy-black-icon-food-beverage-knife-fork

Abbinamento gastronomico: Vino impegnativo che si abbina perfettamente con carni rosse o carni in umido e selvaggina.

 

COSTOLINE DI MAIALE IN UMIDO 4 persone

Ingredienti: circa 1 kg di costole di maiale, 1 l. polpa di pomodoro, 1 carota, 1 cipolla, 2 costole di sedano,2 spicchi d’aglio, 200 ml di succo di mela, pepe nero in grani e sale q.b. 1 rametto di rosmarino.

Mettere a marinare le costole di maiale già separate una per una in una teglia con il succo di mela, il rosmarino, l’aglio e il sale e il pepe. Lasciarle una notte intera in frigorifero.

In una casseruola capiente far soffriggere il trito di carota, sedano e cipolla in olio extravergine di oliva e aggiungere le costoline scolate dalla marinatura. Filtrare la marinatura e quando la carne è ben rosolata aggiungerla e lasciar sfumare qualche minuto. A questo punto aggiungere la polpa di pomodoro e aggiustare di sale. Lasciar cuocere per circa 2 ore a fuoco lento ed eventualmente aggiungere ogni tanto un goccio d’acqua se ce n’è bisogno.